Il #DIARIO DEL WELCOME

Pressana

La località Pressana, di antiche origini, è particolarmente ricca di corsi d’acqua e di canali, che hanno consentito una fiorente economia agricola. Il territorio presenta variazioni altimetriche quasi irrilevanti, che determinano nell'abitato, in forte espansione edilizia, un andamento plano-altimetrico completamente pianeggiante.

I primi insediamenti nella zona sono di epoca romana e risalgono al I secolo a.C., come testimoniato dal rinvenimento di vari reperti archeologici. Di origini romane è lo stesso toponimo, fatto derivare dal nome proprio Persius. Ubicata originariamente lungo il fiume Adige, assunse la posizione attuale dopo la grande opera di bonifica di queste terre, trasformate in un'immensa palude verso la fine del VI secolo d.C. da una terribile alluvione. Nella seconda metà dell'undicesimo secolo fu riconfermata agli Estensi dall'imperatore Arrigo IV, ribellandosi verso la metà del Duecento alla tirannia di Ezzelino III da Romano. Tornata sul finire del XIII secolo alla casa d'Este, agli inizi del Trecento fu incendiata dai padovani in lotta contro Cangrande della Scala, passando in seguito in possesso degli Scaligeri, sotto i quali conobbe una crescita economica grazie allo sviluppo dei commerci con Venezia. Nel 1405, dopo il coinvolgimento nelle guerre tra Verona, Padova e Vicenza, fu annessa alla Repubblica veneta, registrando un lungo periodo di prosperità, con una forte incentivazione delle attività agricole e dell'artigianato. Alla caduta della Serenissima seguirono l'invasione napoleonica e il passaggio all'Austria, con conseguenti saccheggi e rivolte. Gli anni successivi all'annessione al Regno d'Italia furono caratterizzati dai lavori per sistemare gli argini dei fiumi, che soprattutto sul finire dell'Ottocento inondarono la zona, provocando gravi danni. Tra i monumenti figurano: la parrocchiale, consacrata negli anni Quaranta; la cinquecentesca Ca' Guerini; villa Grimani; villa Gaudio del XVII secolo e, in località Caselle, le ville Cainaqua e Gobbetti.

SINDACO: Stefano Marzotto 

VOLONTARIO  #Ventotene, #ilCamperdelWelocme: 

Anna Baron 

pcw_tondo_edited.png
logo davvero in PNG.png

Direttore della Comunicazione 

Gabriella Debora Giorgione

+39 393 888 3549 | + 39 328 364 6830

manifestowelcome@gmail.com

direzionegeneraleconsorziosdt@gmail.com

Il “Manifesto” e la

“Rete dei Piccoli Comuni del Welcome”

Via San Pasquale, 49-53 | 82100 Benevento

www.piccolicomunidelwelcome.it

Segretario Amministrativo

Danilo Travaglione

+ 39 393 859 89 13 | + 39 346 099 04 14

manifestowelcome@gmail.com

  • Facebook - Bianco Circle
  • Instagram - Bianco Circle
  • Twitter - Bianco Circle
  • YouTube - Bianco Circle